domenica 10 ottobre 2010

Primo stop per la Policoop...

Arriva la prima sconfitta per la Policoop in questo difficilissimo campionato di serie C1 2010/2011 ad opera della forte formazione del T.T. Refrancorese. Gli astigiani possono contare sull'apporto (importante e a quanto pare anche molto...costoso!!) del rumeno Janos e si possono addirittura permettere di tenere in panchina il signor Nucibella (che per quanto visto in panchina forse era meglio da vedere in campo...eh eh!!)!! Fatto sta che i nostri alfieri anche in questa difficile giornata escono con onore dalla contesa sconfitti con il risultato di 5 a 2.
L'incontro si è snodato, nel pomeriggio tagliolese, attraverso questi match:

Pier - Perri 0 - 3 (**): apre le danze lo scontro tra il promettente e molto migliorato giovane Perri ed il grande ex della giornata Pier Bianco. Il nostro nuovo rappresentante appare molto teso e non riesce quasi mai ad entrare in partita. Certo è che il ragazzino dall'altra parte mostra di essere in gran forma, molto mobile, molto vario nel gioco e molto determinato. In tre set e dominando per quasi l'intero match Perri porta a casa il punto numero 1 per la sua squadra. La partita risulta a tratti anche abbastanza spettacolare, ma le emozioni sono obiettivamente poche!

Il Bari - Janos 0 - 3 (***): è stato ieri anche il momento dell'esordio del Bari con la Policoop quest'anno e Paolo è sembrato in forma, forse una delle sue migliori prestazioni da quando è tesserato per la SAOMS! Peccato che il suo primo avversario sia il forte difensore Janos, un passato in serie A e sicuramente tanti numeri...se si può fargli una critica a mio e mi pare nostro parere è incredibile che un giocatore di quel calibro non sia in grado di avere un servizio regolare...ma vabbè non è sicuramente questo che ha influito sul risultato finale!! Ottimo incontro anche a livello spettacolare, Paolo infila qualche bell'attacco e l'avversario mostra difese e contrattacchi da fenomeno!

Zango - Aschiero 3 - 0 (***): il sostituto di Nucibella è il giovane Aschiero, molto migliorato anche lui ma non ancora smaliziato per poter impensierire il nostro Paolino che con la solita prestazione convincente non da scampo al gioco d'attacco, ancora un po' falloso, dell'astigiano. E' un comodo 3 a 0 che porta la squadra sul 2 a 1 e rimette in carreggiata la Policoop. La partita è godibile con un netto dominio del nostro alfiere ma con buone giocate anche da parte dell'avversario.

Pier - Janos 0 - 3 (**): nel suo secondo incontro Pier conferma la sua giornata di scarsa brillantezza. L'avversario è davvero proibitivo ma il costese anche in questo caso non riesce quasi mai ad impensierire l'astigiano. L'incontro scorre via anche questa volta senza grosse emozioni e la vittoria finale va al nostro avversario. Il Refrancore così allunga e si porta sul 3 a 1.

Zango - Perri 2 - 3 (****): forse l'incontro più bello della giornata, l'esperienza e la solidità del nostro Paolino si scontrano con la freschezza e gli evidenti miglioramenti anche tattici (anche se con qualche imbeccata da parte della panchina...) del giovane astigiano. La partita appare anche molto sentita da entrambe le parti e si vedono begli scambi lottati e conditi da giocate di alto livello. Il momento cruciale arriva nel terzo set dove Perri riesce a portarsi in vantaggio. Paolino reagisce e porta l'incontro alla bella dove però deve cedere alla distanza al bravo avversario. 4 a 1 e speranze ridotte al minimo per la Policoop.

Il Bari - Aschiero 3 - 1 (***): ad alimentare queste ultime ci pensa l'altro Paolo battendo in 4 set Aschiero. Bari interpreta al meglio la partita, con l'astigiano aveva già subito una sconfitta al torneo di Ghemme, ma questa volta la grinta ed il gioco sono quelli giusti e l'esito viene ribaltato. Molto belli alcuni scambi addirittura in controtop e molto efficaci alcuni attacchi, soprattutto nella fase finale del nostro Paolo. Ottimo risultato e partita portata sul 4 a 2.

Zango - Janos 0 - 3 (***): incontro volutissimo da Paolino che le prova tutte per mettere in difficoltà il rumeno del Refrancore. Ottimo primo set perso per un soffio ai vantaggi, nel secondo Zango parte un po' peggio e subisce i precisi attacchi dell'avversario cedendo per 11 a 4. Nel terzo set il nostro si riporta sotto ma commette qualche errore (assolutamente giustificato dalla difficoltà delle palline giocate dall'astigiano!!) e cede anche questa volta di un soffio per 11 a 9. Partita bella, che poteva, con un po' di fortuna in più, essere molto più lottata!!

L'incontro si chiude quindi sul 5 a 2...in gergo pongistico diciamo che questa si può considerare una sconfitta attesa che non incide sul cammino della squadra. Indubbiamente gli astigiani sono i maggiori favoriti per la vittoria finale e sono certamente dotati di un organico molto temibile.
Anche questa settimana faccio le pagelle dei nostri giocatori...eccole qua:

Pier 5,5: giornata difficile per il nostro neo-acquisto che sicuramente sente tanto l'effetto ex, a maggior ragione quando si cambia società perchè trattati non proprio con stile dopo aver giocato per tantissimi anni con quella casacca!! La prestazione del Pier è a fasi molto alterne, non riesce quasi mai ad entrare in partita e ad esprimere il suo abituale gioco. INTIMIDITO.

Il Bari 6,5: buona prestazione invece per Paolo che riesce a far vedere sprazzi del suo gioco abituale e non si scoraggia mai. Con Janos, nonostante la bella partita giocata, c'era poco da fare mentre con Aschiero, giustamente, il nostro alfiere fa valere la sua esperienza ed i suoi colpi!! REDIVIVO.

Zango 7: è quello che più di tutti fa sentire il fiato sul collo alla forte formazione avversaria. Senza problemi su Aschiero, ce la mette davvero tutta per rimpinguare il suo bottino e quello della squadra, ma ieri bisogna dire che anche gli avversari sono stati molto bravi. Indubbiamente Paolino è ormai un animale da C1, giocatore preso con le molle da ogni avversario!! CORIACEO.

SAOMS Policoop 7: la squadra assorbe con stile il colpo, si fa valere e le prova tutte per portare il più avanti possibile l'incontro. Mezzo voto in più anche per aver mantenuto fin troppo la calma in un incontro un po' nervoso come quello di sabato!! C'è comunque da ben sperare per il futuro anche considerando Maro ai box!!

Ora una lunga pausa che servirà a preparare al meglio l'incontro con il forte Cul Rum Genova...speriamo bene!!!! Un salutone a tutti e forza SAOMS!!!

9 commenti:

SuperMario ha detto...

Ciao ragazzi, a parte la simpatia dei singoli, ho trovato la compagine Astigiana obiettivamente fuori portata. Illi non so quante partite potrà perdere in questa categoria, Nucibella, che fà la riserva, potrebbe essere il numero uno in una qualsiasi altra squadra di C1, Perri dimostra partita dopo partita di essere un piccolo-grande pongista (nella bella con Zango non tutti avrebbero avuto lucidità e freddezza per portare a casa il prezioso punto!) e poi c'è Aschiero (è la prima volta che lo vedo giocare) che maturando un pò potrebbe dare qualche dispiacere. Mi spiace non aver potuto godere del classico goal dell'ex ma in questa partita mi è parso che "Pier" abbia sentito troppo la tensione di dover fare risultato a tutti i costi. Ottimo il rientro di Barisone che ha offerto set altamente spettacolari. Di Zango non si può dir nulla che non sia positivo: Anche se si trova di fronte il suo quasi omonimo "Yango" non da mai nulla per scontato e tiene qualsiasi avversario costantemente sotto pressione. Il campionato si fà duro ma noi abbiamo da giocare ancora la carta "Dinamite"!!!

Maro_Dina ha detto...

Sono d'accordo, a prescindere dalla simpatia la Refrancorese resta la mia favorita numero uno per la vittoria finale...ne è dimostrazione anche il secco 5 a 1 rifilato all'altrettanto temibile Culm Rum!!! Campionato davvero durissimo...speriamo bene e spero personalmente che la carta che dici tu possa essere giocata al più presto...;-))!!

Anonimo ha detto...

ciao a tutti, sono l'antipatico e discutibile coach astigiano.

Non voglio dare epiteti a nessuno ma voglio solo farvi notare che
LA SEZIONE "PUNTO NULLO", ULTIMO PARAGRAFO DELLE REGOLE DI GIOCO CHE TROVATE SU "FITET PIEMONTE" PREVEDE SIA SOLO L'ARBITRO CHE IN CONDIZIONI DI DISTURBO POTREBBE FERMARE IL GIOCO.
ESSENDO CHE l'ARBITRO NON L'HA FATTO SI DOVEVA CONTINUARE A GIOCARE (SAPEVO LA REGOLA PERCHè MI è SUCCESSO SABATO CON AIGOTTI).

Inoltre, se vogliamo proprio andare a interpretazione,in A1 e nel tennis(ad esempio)molto spesso il pubblico applaude o si complimenta prima della fine del punto che non deve e infatti mai viene fermato!!

Cosa dovevo ancora fare oltre che proporre di rifare il punto nonostante fosse dell'incolpevole Roberto?

In ogni caso la cosa di cui più mi rammarico è l'aver rovinato una amicizia di infanzia ma non so cos'altro avrei potuto fare.

ciao a tutti e buona fortuna per il proseguo del campionato.

ANDREA

Maro_Dina ha detto...

Ciao Andrea, mi fa molto piacere che tu abbia visitato il nostro blog!! Dal mio punto di vista non sono certo queste le cose che rovinano un'amicizia!! E d'altronde il nostro è sempre stato un rapporto...complicato...:-))!! Purtroppo sai meglio di me che durante le partite gli animi sono sempre un po' surriscaldati...la discussione è stata inevitabile e prendo atto delle parole del regolamento!!
Un salutone a te e a tutta la squadra e ci vediamo al ritorno spero sul campo!!

Daniele

SuperMario ha detto...

Ciao Andrea, nel mio commento ho esordito con:"a parte la simpatia dei singoli" per essere coerente al commento infatti, e non solo nel mondo del tennis tavolo, esistono antipatie e simpatie soggettive. Dalla rilettura del mio commento mi è parso di leggere parole di stima verso ognuno di voi e, se devo essere sincero, ho stretto la mano a tutti i componenti della Refrancorese meno uno che se n'è andato salutando solo "Pier"!!! Per quanto riguarda il fattaccio il regolamento (del tennis tavolo) prevede che se un atleta è in un qualsiasi modo disturbato da un evento esterno possa alzare la mano e farlo notare all'arbitro (dopo aver ribattuto la palla in campo). Questa esperienza l'abbimo provata anche noi in trasferta contro una squadra Ligure e se non sbaglio proprio con Daniele (uno dei nostri tifosi, nemmeno un giocatore o un coach, aveva esultato in anticipo prima che il punto fosse finito e il giocatore avversario, forse Ballestin, ha preteso il punto che poi gli è stato assegnato dall'arbitro). Io penso di essere simpatico ed antipatico a migliaia di pongisti e (a parte qualche eccezione) a tutti ho sempre stretto la mano (quando logicamente non meritavano calci nei denti!!!). Un salutone a tutta la Refrancorese.
Mario.

Anonimo ha detto...

Ciao mario,

non volevo più replicare perchè effettivamente rileggendo il post originale lo trovo decisamente infamante e PESANTE come giudicato da chi me l'ha riferito ma rispondo perchè tu sei una gran brava persona.

Ci tengo infatti a dirti che se non ti ho salutato non è perchè volevo salutare solo Pier, infatti ho infilato la testa nel vostro spogliatoio e detto "ciao a tutti",puoi chiedere a Zanchetta. In ogni caso mi SCUSO con te per la dimenticanza ma niente fatto di proposito.

Per quanto riguarda il punto contestato vi invito nuovamente a leggere l'ultimo paragrafo della sezione nullità del punto del regolamento tecnico su fitet piemonte perchè non è come dici tu.
In ogni caso ho subito proposto di rifare il punto, di più non potevo fare.

a presto.

Maro_Dina ha detto...

Ho riletto anch'io il post e ho ritenuto giusto corregerlo nelle parti che sono state ritenute offensive (ma che non volevano esserlo!!)...sono a disposizione per qualunque chiarimento.

Daniele

Henry ha detto...

Ciao Andrea, anche a me fa molto piacere che tu abbia visitato il nostro blog, e che abbia espresso il tuo parere, perchè ciò permette reciproci chiarimenti.
Vorrei dire due cose per quanto successo sabato durante la partita:
1- è vero che il regolamento, come tu sottolinei, afferma che solo l'arbitro o l'assistente arbitro possano interrompere il gioco e decretare il colpo nullo;
2- esiste tuttavia una norma di
buona prassi (e di sportività) che prevede che il giocatore disturbato che alza la mano, ribattendo la pallina, induca l'arbitro a fermare il gioco e a far ripetere il punto (come avviene normalmente in caso di net non visto dall'arbitro)
Poichè sabato tu e la panchina astigiana, avete acconsentito l'annullamento del punto, ritengo che la norma di buon senso e di sportività sia stata rispettata.
Per gli altri screzi, direi che tutto si potrebbe ricondurre a "scaramucce" dettate dall'agonismo e dagli animi surriscaldati.
In bocca al lupo per il prosecuo del campionato.

SuperMario ha detto...

Ciao Andrea, anzi tutto grazie delle belle parole spese sul mio conto, ho spulciato il regolamento dell'attività individuale, e siccome non ho trovato una casistica simile al nostro "fattaccio", ho telefonato al fiduciario degli arbitri (sig. Zola) e anche lui ha avuto più di un dubbio riferendomi che avrebbe fatto una ricerca più approfondita e mi avrebbe detto qualcosa in seguito. Questo non è per continuare la querelle ma solo perchè ormai sono curioso di sapere se questa regola è stata soppressa oppure dimenticata nelle varie trascrizioni dei regolamenti. Alla prossima stretta di mano.